chi siamo

Alberta, Kety e Rita

venerdì 6 giugno 2014

Le regine di giugno

Se le rose sono le regine di maggio, quelle di giugno sono senza dubbio le ortensie. Opulente, romantiche, vittoriane, talora decisamente sfacciate nelle forme e nei colori, di sicuro in questo periodo rubano la scena anche alle rose. Impagabili nel colmare di colore gli spazi all'ombra, ne vorrei presentare 3 varietà che considero davvero originali.
Hydrangea macrophylla Quasimoda
La Quasimoda.. non so chi l'abbia battezzata con questo nome un po' buffo (a me a dire il vero fa pensare al poeta ..) ma il fiore è davvero particolare. Sferico, di medie dimensioni, presenta i sepali bicolori, rosa carico al centro e rosato, o talora bianco ai margini, il tutto sostenuto da un bellissimo stelo nero. Che dire, la foto parla da sè.. A me piace tantissimo anche come fiore reciso, che messo in casa, al fresco, si mantiene per lungo tempo. 
Sempre nell'ambito delle Ortensie con i rami neri dobbiamo annoverare la Zorro. Il nome è già un programma, gli steli ancora di più: forti, grossi, robusti, nero pece che creano un contrasto bellissimo con le foglie verde smeraldo e ancora di più con i fiori, questa volta piatti (teller), azzurro intenso o rosa carico a seconda del pH. Provate a immaginare l'effetto di una fioritura di questo tipo su una scarpata... semplicemente spettacolare.
Hydrangea macrophylla Zorro
Di buon sviluppo, raggiungono con facilità anche il metro e mezzo di altezza.


Hydrangea macrophylla Rotschwanz


Infine la simpatica Rotschwanz, selezionata in Svizzera, alla quale è stato dato il nome di Codirosso (Rotschwanz in tedesco) per via dei sepali, caratterizzati da un vivace color magenta.
Anche questa di buon sviluppo, può essere perfettamente associata alla precedente, per una macchia un po' "elettrica", ma senza dubbio attrattiva.


...In questi momenti sto pensando di volermi trasferire.. Vorrei godermele dalla finestra di casa, ma il mio già affollato terrazzo non è in grado di ospitare anche loro, vuoi per la mancanza reale di spazio, vuoi per il sole, che, implacabile, davvero non si adatta a queste specie.. Mi contenterò di ammirarle in vivaio...